la Bandiera

Esiste una vasta gamma di modelli disponibili: bandiere autoportanti, a palo o per lo street marketing. Le bandiere sono una delle soluzioni comunicative più efficaci.

Una vasta gamma di bandiere in dimensioni, forme, materiali e finiture diverse scelte in base all’ambiente in cui saranno installate e alla superficie su cui appoggerà la la base.

Le bandiere possono essere fissate a terra, a muro oppure a un palo, su una vetrina.

 

Tipologia di fissaggio

 

Ovviamente ci sono le classiche bandiere da tenere in mano oppure possono essere mobili (bandiere da zaino).

La Street Flag è un ottimo modo per fare pubblicità mentre si è in movimento! Ideale per la promozione di eventi, per indicare la posizione dello stand in una fiera o per tenere unito il gruppo!

 

STREET FLAG – Zaino realizzato in nylon. Uno zaino può essere utilizzato con quattro diverse forme di bandiera. Tutti i pali e le aste sono forniti con lo zaino. Cinghie rinforzate. Cintura regolabile ed imbottita. Tasche laterali a rete. Scomparto con cerniera. Scomparto per riporre i pali e le aste nel retro dello zaino a quando la bandiera non viene utilizzata.

 

Le bandiere possono essere realizzate su misura, puoi contattarci per avere tutte le informazioni.

 

I materiali

Il tessuto tipico per bandiere è il poliestere nautico. Per offrire una buona resa di stampa e durabilità nel tempo è meglio utilizzare un tessuto 100% poliestere con peso di almeno 110 g/m² .

E’ possibile richiedere il tessuto in Classe B1, ovvero dotato di una certificazione che attesta la classe di reazione al fuoco della bandiera che può essere utilizzata anche in luoghi in cui è richiesta una certa prestazione per la sicurezza antincendio.

La stampa

Si stampa mediante la stampa sublimatica che permette di ottenere una resa brillante dei colori.

E’ possibile in alcuni modelli e dimensioni realizzare bandiere bifacciali.

 

Il fissaggio, le rifiniture, le aste e le basi

Le bandiere sono fornite con accessori: aste e basi di diverse forme, più o meno pesanti o zavorrabili.

Le aste possono essere di GPR, di metallo flessibile oppure di alluminio

Le basi possono essere quadrate, rotonde, a croce, impilabili, con picchetti per terreno oppure neve. Ce ne sono realizzate con il cemento oppure speciali per automobili.

Tipologie di tasca e stampa

E’ possibile rifinire i tessuti per bandiere con le seguenti lavorazioni:

  • Taglio al vivo
  • Asola
  • Laccetti più rinforzo
  • Moschettoni più rinforzo
  • Occhielli più rinforzo
  • Orlo
  • Velcro.

Il taglio al vivo è la lavorazione più semplice che può essere applicata al tessuto per bandiere. Si tratta infatti di una non lavorazione poiché il taglio al vivo non prevede asole o cuciture per fissare la bandiera al suo supporto. Senza dubbio è l’opzione più conveniente, ma anche meno utilizzata dato che non assicura un buon fissaggio del tessuto bandiera al supporto, che sia esso un pennone o una struttura.

Se si vuole evitare che la bandiera si sfili dall’asta e assicurare dunque una maggiore stabilità e resistenza a questo strumento di comunicazione, è fondamentale creare un’asola, ovvero una sorta di tasca in cui inserire l’asta. L’asola può essere cucita alla struttura oppure essere usata per far passare il velcro e serve per far passare internamente l’asta della bandiera. Questa lavorazione può essere applicata congiuntamente ad altre finiture perimetrali come laccetti o moschettoni.

E’ possibile avere la tasca rinforzata in Lycra (dove si innesta l’asta) bianca o nera, in alternativa la tasca può essere stampata realizzata con il tessuto della bandiera.

Laccetti e moschettoni dotati di rinforzo sono delle finiture perimetrali che permettono di fissare ulteriormente la bandiera all’asta e sono consigliati in caso di esposizione all’esterno in zone particolarmente ventose. Spesso vengono applicati sul lato destro o sinistro della bandiera, ovvero quello a contatto lateralmente con l’asta, per rafforzare il fissaggio della cucitura superiore.

Gli occhielli sono una finitura perimetrale che costituisce una valida alternativa all’asola. Si può scegliere questa lavorazione sia per il lato superiore che per il lato a contatto con la struttura per fissare il tessuto per bandiera al supporto, se si vuole dare un effetto più dinamico alla propria bandiera. Questa soluzione viene scelta particolarmente per creare le bandiere da esterno delle concessionarie d’auto.

Le rifiniture per il lato inferiore e il lato esterno possono essere con orlo o con velcro. Nel caso dell’orlo vengono cuciti a macchina i due lembi di tessuto per bandiere ottenuti con il taglio al vivo, mentre se si opta per il velcro il tessuto non è cucito, ma tenuto insieme dal sistema a velcro. Per una maggiore resistenza, soprattutto in caso di esposizione in esterno, è raccomandato l’orlo dei lati non a contatto con l’asta.

 

 

WIND DANCE – asta e base. Asta di alluminio con base di plastica. Asta telescopica fino a 5 m, base riempibile con sabbia o acqua (66 l), grafica sostenuta con sistema ad occhielli, resistente al vento 20-28 km/h.

 

SHIMMER – asta e base. Asta e base di plastica nera. Asta telescopica fino 2,85 m. Base riempibile con sabbia o acqua (14 l). Adatta per grafiche su tessuto, tasche per il fissaggio.

 

MISTRAL – struttura realizzata con tubi di alluminio. Fissaggio sia a muro sia su palo. Supporto regolabile in altezza. Adatta per grafiche in tessuto e PVC (con asole antivento). Resistente al vento 20-28 km/h. Fascette metalliche per fissaggio 1000 mm. Per il fissaggio a muro viti e espansivi non compresi.

 

ZOOM+FLAG – asta di metallo flessibile. base a ventosa extra resistente. Modello Feather con tasca graficata. Occhiello in corda per tensionamento della stampa. Inclinazione regolabile. Facile montaggio.

La forma

I principali tipi di bandiere per esterno sono:

  • edge (rettangolare)
  • crest (a piuma)
  • quill (a goccia)
  • feather (rettangolare arrotondata)
  • arco.

FORMULATE LITE RETTANGOLARE – asta in alluminio 25 mm, con connettore a scatto. Fissaggio grafica direttamente all’asta con elastici. Basi abbinabili di cemento, a croce, zavorra. Completa di borsa.

 

FORMULATE LITE FEATHER- asta in alluminio 25 mm, con connettore a scatto. Fissaggio grafica direttamente all’asta con elastici. Basi abbinabili di cemento, a croce, zavorra. Completa di borsa.

 

ZOOM+QUILL – asta a sezioni in GPR, gancio tensionamento stampa. Fissaggio grafica con tasca graficata oppure in Lycra rinforzata, basi abbinabili di cemento, a croce, zavorra. Resistente al vento 20-28 km/h. Nelle dimensioni S e M stampa bifacciale.

 

ZOOM+FEATHER – asta a sezioni in GPR, gancio tensionamento stampa. Fissaggio grafica con tasca graficata oppure in Lycra rinforzata, basi abbinabili di cemento, a croce, zavorra. Resistente al vento 20-28 km/h. Nelle dimensioni S e M stampa bifacciale.

 

ZOOM+CREST – asta a sezioni in GPR, gancio tensionamento stampa. Fissaggio grafica con tasca graficata oppure in Lycra rinforzata, basi abbinabili di cemento, a croce, zavorra. Resistente al vento 20-28 km/h. Nelle dimensioni S e M stampa bifacciale.

 

ZOOM+ARCH – struttura ad arco di GPR, tappi terminali di acciaio cromato, da abbinare a basi impilabili su ciascun lato. Gancio di tensionamento grafica, resistenza al vento 32 km/h. Possibile con bandiera completa senza passaggio.

La manutenzione

Le bandiere sono spesso esposte a condizioni atmosferiche rigide. Sebbene si scelgano materiali e stampe di qualità, se non si prendono alcune precauzioni la bandiera può deteriorarsi più rapidamente.

Posizione

L’inquinamento può comportare un annerimento delle parti bianche o chiare della bandiera. I raggi UV possono deteriorare i materiali e sbiadire i colori. Scegliere la giusta posizione quindi fa molto per la durata della bandiera.

Tempo di esposizione

Una bandiera ha una vita media di 6-8 mesi se costantemente esposta. Si consiglia di riporre la bandiera se non è necessario esporla in modo che duri piu’ a lungo.

Condizioni climatiche

In caso di vento forte o di particolari cattive condizioni atmosferiche è consigliato non esporre la bandiera. Le forti piogge e il vento causano un aumento di peso del tessuto e una maggiore sollecitazione dell’asta. Normalmente le bandiere sono progettate per resistere a venti da 20 fino a 28 km/h.

Lavaggio della bandiera

Le bandiere possono essere lavate in lavatrice a 30°-40°C con detergenti normali. Devono essere completamente asciutte prima di essere piegate e riposte per evitare la formazione di muffe.

Come puoi renderlo unico? Ecco le personalizzazioni più adatte!

1

Sublimazione

Più informazioni >

Scarica i cataloghi

Richiedi informazioni